|

Novità dal 2019: fattura elettronica tra privati

30 luglio 2018
La legge di bilancio 2018 ha introdotto con decorrenza 1 gennaio 2019 l’obbligo generalizzato di fatturazione elettronica per le operazioni effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati in Italia, sia in ambito B2B (business to business), sia in ambito B2C (business to consumer), quindi sia per le fatture tra imprese ed esercenti arti e professioni, che per le fatture a privati consumatori.
Tutte le fatture dovranno essere emesse, ricevute, firmate e conservate in maniera digitalizzata, utilizzando un formato  elettronico in grado di assicurare, dal momento della emissione e fino al termine del periodo di conservazione l'autenticità dell’origine, l’integrità del contenuto, la leggibilità della fattura.
Attraverso la fatturazione elettronica lo Stato potrà acquisire in tempo reale le informazioni contenute nelle fatture emesse o ricevute dagli operatori e potrà  effettuare controlli tempestivi ed automatici in merito alla coerenza degli importi dichiarati e versati.  
A decorrere dal 1/1/2019 pertanto occorre essere operativi nell’emissione e nella ricezione delle fatture elettroniche, sapendo che in caso di emissione della fattura in formato cartaceo la fattura sarà  da ritenersi inesistente.
Lo Studio è a disposizione per la valutazione delle soluzioni  più adatte per essere pronti alla data di avvio.


Torna alla lista