Incentivi fiscali per investimenti in Start Up e Pmi Innovative

5 luglio 2019

L’articolo 3, D.M. 7 maggio 2019 definisce come investimenti agevolati i conferimenti in denaro iscritti alla voce del capitale sociale e della riserva da sovrapprezzo delle azioni o quote delle Start-up innovative e delle Pmi innovative ammissibili o delle società di capitali che investono prevalentemente in queste imprese. Rientrano nella nozione di investimento agevolato anche gli acquisti di quote degli organismi di investimento collettivo del risparmio e la compensazione dei crediti in sede di sottoscrizione di aumenti del capitale, ad eccezione dei crediti risultanti da cessioni di beni o prestazioni di servizi diverse da quelle previste dall’articolo 27, D.L. 179/2012.
I conferimenti rilevano nel periodo di imposta in corso alla data del deposito per l’iscrizione nel Registro Imprese da parte della Start up o della Pmi dell’atto costitutivo o della deliberazione di aumento del capitale sociale. Gli investimenti in quote degli organismi di investimento collettivo del risparmio e quelli effettuati per il tramite delle altre società di capitali che investono prevalentemente in start up innovative o pmi innovative ammissibili rilevano alla data di sottoscrizione delle quote. I conferimenti derivanti dalla conversione di obbligazioni convertibili rilevano nel periodo di imposta in corso alla data in cui ha effetto la conversione.
Con riguardo alle Start up innovative o Pmi innovative ammissibili non residenti in Italia che esercitano nel territorio dello Stato una attività di impresa mediante una stabile organizzazione, le agevolazioni spettano in relazione alla parte corrispondente agli incrementi del fondo di dotazione delle stesse stabili organizzazioni. 

L’articolo 1, comma 218, L. 145/2018 ha incrementato per il periodo di imposta 2019, relativamente agli investimenti in start up innovative, l’aliquota della detrazione Irpef/deduzione Ires dal 30% al 40% e ha introdotto una deduzione dal reddito pari al 50% dell’investimento agevolato per i soggetti Ires che acquisiscono l’intero capitale sociale della start up innovativa, mantenendolo per almeno 3 anni. Le novità sono subordinate all’autorizzazione della Commissione Europea.
 



Condizioni per usufruire delle agevolazioni fiscali
Torna alla lista